Scegli M&PF per l'Installazione di Valvole Termostatiche a Torino

Conosciuta più comunemente come “termovalvola”, la valvola termostatica viene spesso scambiata per la tecnologia principale che permette la regolazione del calore e il conteggio dei consumi. Se ti stai approcciando alla contabilizzazione del calore, è importante sapere innanzitutto cosa è una valvola termostatica, a cosa serve, quali sono le tipologie e i relativi vantaggi.

A cominciare dalla distinzione, spesso confusa, con ripartitori di calore, questa breve lettura ti consentirà di acquisire tutti gli elementi per una scelta consapevole e oculata. Noi di M&PF abbiamo una lunga esperienza nell’installazione di ripartitori e valvole termostatiche a Torino, esperienza che ci ha permesso di sviluppare un ottimo know how del settore, delle tecnologie e delle ultime innovazioni per la contabilizzazione del calore.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Cosa è la valvola termostatica e a cosa serve

Partendo dalle basi, chiariamo il concetto, che potrebbe sembrare scontato, di valvola termostatica. A Torino come altrove, siamo infatti ormai abituati a vederle posizionate nei termosifoni degli impianti centralizzati di riscaldamento e a usarle. Gran parte degli utenti regolano la manopola scegliendo un numero tra 1 e 5 senza però avere una reale consapevolezza di come funziona la “termovalvola” e a cosa corrispondono le 5 opzioni di riscaldamento.

Per una definizione sintetica, la valvola termostatica è una valvola che si apre in maniera proporzionale alla differenza fra la temperatura impostata sulla testa termostatica, ovvero il sensore di temperatura, e la temperatura dell’ambiente rilevata.

La sua funzione è quella di mantenere la temperatura ambiente pari a quella impostata sulla testa termostatica, chiudendo la valvola una volta che la temperatura ambiente raggiunte quella desiderata. Ogni qualvolta il sensore registra una differenza tra le due temperature, di conseguenza, sarà nuovamente aperta la valvola termostatica, per permettere all’acqua calda di entrare nel termosifone per scaldarlo.

Installazione-Valvole-Termostatiche-Torino-termovalvola

Funzioni e vantaggi della valvola termostatica

Una volta definito cosa è una valvola termostatica e a cosa serve, è utile elencare le funzioni e i vantaggi che apporta all’impianto di riscaldamento, alcuni dei quali immediati altri meno. Se, infatti, il vantaggio primario della valvola termostatica è chiaramente quello di permettere di regolare la temperatura del termosifone evitando gli sprechi, questo strumento presenta diversi aspetti positivi collegati.

Per maggior chiarezza, possiamo dire che la valvola termostatica permette di:

  • Controllare la quantità di calore emesso dal calorifero per ogni singola stanza
  • Provvedere al bilanciamento automatico dell’impianto
  • Valorizzare gli interventi di coibentazione termica della casa.
  • Controllare, indirettamente, la temperatura di ritorno di un impianto a radiatori.
  • Trasformare l’eventuale sovradimensionamento dei corpi scaldanti in un vantaggio automatico.
Contabilizzazione-del-calore-installazione-valvole-termostatiche-torino

Installazione delle valvole termostatiche a Torino: tutto quello che devi sapere

Avendo una prima panoramica delle tipologie e relative funzionalità di valvole termostatiche ci si può già fare una prima idea della scelta migliore per il proprio impianto di riscaldamento e orientare la decisione su una categoria.

A questo proposito, vogliamo fornirti tutti gli strumenti utili per una maggiore consapevolezza nella scelta, per permetterti di individuare le caratteristiche funzionali più adatte. Un altro aspetto da tenere in considerazione è il posizionamento del calorifero, in particolare la presenza o meno di ostacoli che ne limitino l’areazione falsando la misurazione della temperatura ambiente.

La valvola termostatica necessita infatti di una buona circolazione d’aria per registrare correttamente la temperatura della stanza. In caso contrario, la valvola potrebbe chiudersi prima di aver effettivamente raggiunto la temperatura prefissata. Vediamo allora la soluzione più indicata in questo caso, per evitare di essere costretti a impostare una temperatura maggiore a quella desiderata per arrivare a quella ottimale.

La testina termostatica con sonda a distanza

Come fare allora nei casi in cui il radiatore si trova coperto da un ostacolo che ne influenza la lettura? Come già accennato, in assenza di una corretta areazione, il calore registrato sarebbe infatti maggiore rispetto a quello reale della stanza, chiudendo il termosifone con anticipo senza raggiungere la giusta temperatura.

In particolare, questo inconveniente si verifica nel caso di:

  • radiatore incassato sotto mensola di marmo;
  • radiatore chiuso parzialmente da mobili di grosse dimensioni o copritermosifoni;
  • radiatore dietro tendaggi di tessuto pesante.

In questi casi, la soluzione più funzionale è l’installazione di testine con sonda remota. Qual è la differenza rispetto alle valvole termostatiche tradizionali? Semplice, si tratta della stessa valvola ma dotata di un sensore applicato a qualche metro di distanza, collegato tramite un capillare alla testina termostatica.

Questo sistema permette di rilevare la temperatura in un punto areato della stanza e quindi avere una regolazione precisa della temperatura. Per non rinunciare al massimo della precisione, le nostre valvole termostatiche a Torino sono dotate anche di testina con sonda a distanza, perché diamo all’efficienza la massima importanza quando si tratta di risparmio!

Contattaci per saperne di più

Tipologie di valvola termostatica a Torino: come scegliere il più adatto?

Anche la scelta delle valvole termostatiche ha un suo peso nell’efficienza dell’impianto di contabilizzazione. Oggi l’offerta è ampia e, come per i ripartitori di calore, anche le valvole termostatiche in commercio a Torino e nel resto d’Italia sono di vario tipo. A seconda della morfologia impiantistica va scelta la tipologia più adatta, facendo attenzione che l’apparecchio presenti le caratteristiche tecniche necessarie a un corretto funzionamento.

Vediamo allora nel dettaglio le principali tipologie di valvole termostatiche a Torino e le proprietà da tenere in considerazione per la scelta del modello. Una prima classificazione può essere fatta in base al numero delle vie, che può andare da 2 a 4 o combinate. Le più diffuse sono quelle a 2 vie, utilizzare, infatti, per gli impianti di riscaldamento a sorgente.

Detto questo, se devi scegliere le valvole termostatiche a Torino, puoi fare riferimento a una classificazione  sul base delle funzionalità e sull’evoluzione tecnica. In questo caso, le tipologie di termovalvole sono essenzialmente 3:

  • La valvola radiatore con comando termostatica, chiamata anche valvola termostatica tradizionale. Queste si basano su un funzionamento meccanico, per cui non possono essere programmate per gestire temperature diverse all’interno di uno stabile, a seconda delle fasce orarie o ai giorni della settimana.
  • La valvola radiatore con comando elettronico o valvola termostatica elettronica. Essendo dotate di comandi elettronici, possono regolare la temperatura ambiente sulla base di più set-point. Questa caratteristica permette di programmare le valvole per gestire più temperature a seconda dei locali e del periodo, in alcuni casi con la funzionalità aggiuntiva della modalità “vacanze”, che consente di sospendere le impostazioni solite in caso di assenza prolungata.
  • Valvola radiatore con comando connesso o valvola termostatica connessa. L’ultima generazione di valvole termostatiche a Torino è quella connessa in rete a una serie di dispositivi, gestiti da remoto attraverso un’applicazione.

Se le valvole connesse sono sicuramente la soluzione più tecnologica esistente, non sempre potrebbe essere opportuno installarle. La collocazione ideale è infatti quella di una casa domotica in cui ogni apparecchio elettronico è connesso alla rete, permettendo una comunicazione organica tra elettrodomestici e una loro gestione globale da remoto.

Se devi installare le valvole termostatiche a Torino, devi innanzitutto valutare le opportunità pratiche di ogni soluzione in base alle necessità degli utenti finali e alle caratteristiche dello stabile in questione e in base al budget stabilito in sede di assemblea condominiale. Tra le soluzioni più vantaggiose al momento, va sicuramente menzionata quella delle valvole termostatiche elettronica, un ottimo compromesso in termini di funzionalità e costi.

Le valvole termostatiche elettroniche, dotate di testine cronotermostatiche digitali, consentono infatti di:

  • evitare ulteriormente gli sprechi;
  • migliorare il comfort;
  • stabilizzare la temperatura a livelli differenti nei diversi locali, a seconda delle necessità.

L’utilizzo di un microprocessore dedicato nelle valvole termostatiche digitali garantisce un’elevata precisione (0,5°) e grande velocità d’intervento rispetto alle variazioni di temperatura. Per l’installazione delle valvole termostatiche a Torino, scegli il meglio: affidati all’efficienza delle nostre valvole con testine cronotermostatiche digitali e alla professionalità dei nostri servizi.

Stai valutando l’installazione di valvole termostatiche a Torino con tecnologia digitale e vuoi sapere i costi? Allora va innanzitutto fatto un doveroso preambolo: il prezzo varia naturalmente in base alla marca e alle caratteristiche dell’apparecchio. Detto questo, possiamo fornirti delle utili dritte per aiutare la valutazione in fase di assemblea.

Riassumendone la tecnologia, le testine cronotermostatiche digitali permettono di programmare i tempi di accensione e spegnimento e si può scegliere la temperatura desiderata per fascia oraria. Il riscaldamento di ciascuna singola stanza diventa così perfettamente fruibile ed adattabile ad ogni realtà e necessità specifica.

In rapporto agli apparecchi tradizionali meccanici, le valvole termostatiche digitali, installate a Torino e in tutta Italia, sono in grado di fornire maggiori prestazioni e più funzionalità, e ciò implica quindi un costo iniziale maggiore. A questo va però sottratto il risparmio nel tempo garantito dalla maggiore efficienza, dalla possibilità, cioè, di stabilire stanza per stanza la temperatura ideale e programmarla nell’arco della giornata.

Nonostante il costo iniziale maggiore, quindi, si tratta di un utile investimento in quanto la spesa viene compensata da rientro più rapido rispetto alla soluzione della testina manuale. A questo si aggiunge il vantaggio del maggiore comfort, la comodità di impostare il proprio impianto a piacimento senza dover cambiare continuare la temperatura dei radiatori.

Diventa protagonista del cambiamento: 10 consigli utili per risparmiare

Se vuoi davvero fare la differenza nel conguaglio di fine stagione del riscaldamento, installare le valvole termostatiche non basta: bisogna usarle! Ecco allora 10 pratici consigli per diventare un utente consapevole, responsabile e artefice del proprio risparmio:

  1. Non tenere le finestre aperte se senti caldo o quando esci da casa per un lungo periodo, ma posiziona le valvole termostatiche su valori minimi.
  2. Apri le finestre per cambiare l’aria di casa al mattino dopo le ore 8.00. Bastano circa 15 minuti a rotazione per un ricambio totale dell’aria. In quel lasso di tempo è bene posizionare le valvole termostatiche sullo 0.
  3. Alla sera abbassa le serrande delle finestre per mantenere il calore all’interno dell’ambiente evitando forti dispersioni notturne di calore.
  4. Mai mettere a “0” tutte le valvole termostatiche quando la casa è vuota per diverso tempo. Rischieresti di creare scompensi e “furti di calore” ai vicini di casa e di danneggiare l’appartamento con l’umidità. Se le temperature esterne sono molto basse, poi, c’è il pericolo che i tubi gelino. La posizione “*” (antigelo) in questo caso è consigliata.
  5. Lascia il più possibile liberi i termosifoni. Ogni oggetto che ne ostruisce l’accesso elimina anche la diffusione dell’aria calda nell’ambiente circostante. Pesanti tendaggi o mobili in prossimità dei corpi scaldanti sono da evitare così come i copritermosifoni.
  6. Regola la temperatura a 19°. Un solo grado in meno ti consente di diminuire i consumi dell’8%. Abbassare la temperatura di 1-2 gradi e indossare qualche maglione è una scelta intelligente. Come evidenziato dalla tabella sottostante la temperatura minima media di Torino nel mese di luglio tra il 1971 e il 2000 è stata di 17 gradi. Molte persone anche quando in casa ci sono già 20 o più gradi, se sentono il calorifero freddo in inverno si convincono che l’ambiente sia freddo. Abbandonate questi schemi mentali.
  7. Regola temperature differenti nelle stanze in base alle tue esigenze: nelle camere meno frequentate o inutilizzate, puoi posizionare la valvola ad un livello inferiore rispetto agli altri ambienti e chiudere la porta.
  8. Sfiata i caloriferi all’inizio della stagione fredda. L’aria depositata all’interno dei radiatori impedisce la circolazione dell’acqua calda, mantenendo parzialmente freddi i termosifoni.
  9. Se hai dei termosifoni sotto la finestra, ti consentono di riscaldare le pareti strutturalmente più fredde ma tendono a lavorare e disperdere molto di più. Per aumentare l’efficienza in questi casi è sufficiente porre una tavola di materiale isolante tra parete e termosifone.
  10. Infine il consiglio più prezioso: il miglior modo per scaldare la propria casa in maniera rapida ed economica è evitare il più possibile le dispersioni. Pensa allo stato dei tuoi infissi. Quelli tradizionali in genere sono i primi responsabili delle dispersioni termiche. Sostituiscili con porte e finestre di ultima generazione, vedrai che il costo iniziale verrà presto ammortizzato dal risparmio energetico. Un altro ottimo intervento per l’isolamento è la coibentazione delle pareti tramite riempimento della cassa vuota con fibra di cellulosa o cappotto termico. Isolate infine il cassetto degli avvolgibili sopra le finestre ed in generale ogni spiffero della casa.

Contatti

Per essere protagonista del risparmio puoi sempre contare su di noi

 

RICHIEDI INFORMAZIONI