Scegli M&PF per la Contabilizzazione dell'Acqua a Torino

Sapevi che la contabilizzazione individuale dell’acqua è obbligatoria a Torino e in tutta Italia? Se gestisci un condominio, probabilmente sei già a conoscenza della normativa che impone un equo riparto delle spese relative al consumo di calore e acqua sanitaria.

A Torino sono tanti i condomini che tutt’ora hanno derogato l’adeguamento all’obbligo di installare i contatori individuali per l’acqua, continuando a ripartire le spese su base millesimale o per numero di abitanti dell’appartamento. Sono però sempre di più i condomini che richiedono di pagare secondo gli effettivi consumi, talvolta provvedendo in autonomia alla contabilizzazione dell’acqua installando un contatore nella propria abitazione.

Se stai valutando questo sistema per il tuo stabile a Torino o se devi sostituire un impianto obsoleto per garantire agli utenti una ripartizione delle spese equa e precisa, noi di M&PF ti forniamo tutte le informazioni necessarie per fare una scelta oculata. Per garantire a tutti i condomini il massimo dell’efficienza, è importante conoscere come funziona la contabilizzazione dell’acqua a Torino, quali sono i migliori contatori per il consumo idrico e tutti i vantaggi di questo sistema, dal risparmio economico all’abbattimento degli sprechi, per preservare una risorsa preziosa e indispensabile come l’acqua

RICHIEDI INFORMAZIONI

Contabilizzazione dell'acqua a Torino: scegli l'efficienza!

Come ogni amministratore ben sa, la contabilizzazione dell’acqua, a Torino come altrove, è anche una questione di convivenza pacifica nel condominio. Probabilmente avrai una lunga esperienza di attriti e disaccordi in merito al riparto delle spese condominiali in generale e, nello specifico, dell’acqua. Il mancato adeguamento condominiale del sistema di contabilizzazione dell’acqua e l‘assenza di contatori a sottrazione individuali è la prima fonte di tensioni in sede di assemblea.

contabilizzazione-acqua-torino-condominio

Contabilizzazione dell'acqua a Torino: individuale o condominiale?

Ogni condominio a Torino ha una certa libertà nella gestione delle spese e nella modalità di divisione tra appartamenti. Come nel caso del riscaldamento, la normativa attuale prevede la contabilizzazione dell’acqua individuale e un riparto dei costi in base al consumo, ma la questione idrica non ha assunto la stessa rilevanza del calore, cosi che ancora tanti condomini non si sono adeguati.

Come ben saprai, spesso gli amministratori di condominio si trovano in mezzo a liti sulla gestione delle spese e richieste contrastanti. A lamentele e recriminazioni, però, non sempre corrisponde una conoscenza degli esatti criteri di divisione o delle modalità di contabilizzazione di acqua e calore. A scanso di equivoci, quindi, è sempre bene chiarire come funzionano i contatori per il consumo di acqua e su quale base vengono ripartite le spese.

Partendo dalle basi, è opportuno ricordare che, all’interno di ogni stabile, il costo della fornitura di acqua sanitaria è compreso negli oneri condominiali e può essere diviso tra appartamenti secondo diversi criteri:

  • Presenza di un unico contatore d’acqua nello stabile. In questo caso non è possibile verificare gli effettivi consumi di ogni unità abitativa e, pertanto, le spese vengono ripartite secondo il numero di appartamenti o, al massimo, in base alla grandezza del nucleo familiare. Questo sistema, però, non tiene conto né dell’età di ogni abitante, né tanto meno delle abitudini di consumo individuali.
  • Contatori individuali. Vengono installati in ogni appartamento, a seguito di una decisione condominiale presa in sede di assemblea o per iniziativa del singolo condomino, nel caso in cui lo stabile non avesse provveduto ad aggiornare il sistema di contabilizzazione dell’acqua.
contabilizzazione-acqua-torino-rubinetto

Contabilizzazione dell'acqua a Torino: risparmiare per contare sul futuro

In una città come Torino, la contabilizzazione dell’acqua può sembrare una questione superflua legata a un bene illimitato. Al contrario dei combustibili, di cui percepiamo concretamente la minore disponibilità attraverso i costi crescenti, lo stesso non accade per le risorse idriche. É facile dare quindi per scontato qualcosa che si vede in abbondanza. Eppure, a livello globale l’acqua è un bene prezioso non solo per la sua importanza vitale, ma anche per la sua crescente scarsità, legata anche al riscaldamento globale e destinata a diventare una questione seria per la sopravvivenza nel futuro.

Noi vogliamo continuare a contare su questa risorsa preziosa, per questo investiamo e ci impegniamo per offrire il meglio anche nella contabilizzazione dell’acqua a Torino, puntando su efficienza e praticità. Un sistema immediato e a misura d’utente aiuta a favorire la consapevolezza dei propri consumi e incentivare al cambiamento delle proprie abitudini per un maggior risparmio dell’acqua.

Contattaci per saperne di più

La Normativa sulla contabilizzazione dell'acqua

Se sei un amministratore di condominio, tra l’infinito numero di regolamenti e leggi avrai avuto a che fare con la normativa sulla contabilizzazione dell’acqua, valida a Torino e in tutta Italia. Nel caso in cui te la fossi persa, ti riportiamo la direttiva europea relativa alla questione, la UNI 10200, e il relativo D.P.C.M. Attuativo.

La prima impone infatti, entro il 31 dicembre 2016, l’adozione di contatori individuali per misurare il consumo di calore e di acqua calda per ciascuna unità immobiliare facente parte di un condominio o di un edificio polifunzionale servito da un impianto termico centralizzato o da teleriscaldamento.

Per quanto riguarda la contabilizzazione dell’acqua nello specifico, con il D.P.C.M. del 4 marzo 1996 – Disposizioni in materia di risorse idriche (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 14 marzo 1996, n. 62, S.O.) impone l’installazione di contatori per l’acqua in ogni singola abitazione. Dal momento che il regolamento sottoscritto da tutti i condomini consente di derogare questo intervento, però, sono spesso i singoli utenti a provvedere a fornirsi di contatore e far rivalere i propri consumi.

Se, quindi, il diritto del singolo è limitato dalle decisioni dell’assemblea, è nelle facoltà di ogni abitante dello stabile ricorrere al Giudice di Pace per imporre la contabilizzazione dell’acqua individuale a tutto il condominio.

Se amministri un condominio a Torino dotato di impianti datati, compresa la  contabilizzazione dell’acqua e del calore, avrai probabilmente già constatato la maggiore difficoltà di gestione delle spese, le inefficienze e i costi aggiuntivi. Tutto ciò si traduce in scontento generale da parte degli utenti, lamentele e, talvolta, un’ulteriore chiusura a interventi di migliorativi dello stabile pur di evitare nuove spese.

Non sempre, infatti, si ha la percezione dell’utilità di un investimento iniziale a fronte del risparmio futuro. Anche nel caso della contabilizzazione dell’acqua, un’informazione approfondita sui vantaggi di un sistema efficiente e accurato di contatori, può aiutare l’utenza a comprendere la necessità di aggiornamento tecnologico per migliorare la qualità della vita e avere un ritorno economico nel futuro.

Sostituire un impianto datato di contabilizzazione dell’acqua condominiale garantisce quindi una lettura precisa dei consumi e un sistema più pratico e veloce di divisione delle spese. I nostri contatori d’acqua con telelettura, in particolare, consentono di evitare la visita periodica del tecnico per la lettura, inviando da remoto i dati necessari per il riparto dei costi. Se amministri un condominio a Torino, affidati alla professionalità e all’affidabilità di M&PF, fai un passo avanti verso l’efficienza!

Contatti

Per essere protagonista del risparmio puoi sempre contare su di noi

 

RICHIEDI INFORMAZIONI